Raoul Pal sul perché il Bitcoin è destinato a diventare la migliore risorsa principale al mondo nei prossimi 24 mesi

L’investitore macro Raoul Pal ha detto che, nonostante il recente rally dei prezzi, la Bitcoin ha ancora molta strada da fare e che alla fine potrebbe arrivare al milione di dollari nei prossimi 5 anni.

Pal ha esaminato il grafico a lungo termine della Bitcoin

In un recente tweet, Pal ha esaminato il grafico a lungo termine della Bitcoin, che è recentemente uscito dal consolidamento. L’investitore ha detto che la crittovaluta di riferimento ha ancora molta strada da fare in termini di tempo e di prezzo.

Nel grafico logaritmico di Bitcoin, il prezzo non è ancora scoppiato. „Super, super early days per quella che probabilmente sarà una grande mossa, dato che le istituzioni finalmente seguono quello che gli investitori retail di BTC hanno sempre saputo – che questo è il futuro ed è selvaggiamente sotto prezzo“, ha aggiunto.

Pal ha anche detto che la mossa di Bitcoin contro l’oro non è ancora in azione, ma ha osservato che la criptovaluta sta per scoppiare. Ha anche dichiarato che lascerà l’indice del Nasdaq „nella polvere“.

Quando gli è stato chiesto quanto „lungo“ è Pal su Bitcoin, ha detto che è „più lungo“ del 25 per cento. Nella „Svolgimento“, la macro tesi di Pal pubblicata lo scorso aprile 2020, ha detto che punta ad un totale di liquidità disponibile del 25 per cento di investimenti commerciali, 25 per cento di dollari USA in contanti, 25 per cento di oro e 25 per cento di Bitcoin. „Metto i miei soldi al sicuro“, ha esclamato.

Pal ha anche detto che ciò che ha condiviso sono „schemi grafici

In un tweet, Pal ha anche detto che ciò che ha condiviso sono „schemi grafici a lungo termine incredibilmente rialzisti“ e che sta creando Bitcoin per essere l’asset con le migliori performance nei prossimi 24 mesi.

I critici non si sono però fatti influenzare, nonostante i grafici che mostrano le configurazioni a lungo termine. Un utente ha sostenuto che il leggendario investitore Jim Rogers credeva che un giorno il Bitcoin sarebbe andato a zero. In un’intervista, Rogers ha dichiarato che, a differenza della moneta elettronica, che il governo può gestire e tracciare, le valute virtuali non sono di competenza del governo.

Rogers ha osservato che coloro che operano con le valute crittografiche pensano di essere più intelligenti del governo, ma pensa che i governi „non permetteranno che le crittografie abbiano successo come denaro reale, lo renderanno illegale e lo elimineranno“, ha detto a una pubblicazione giapponese lo scorso giugno.

Tuttavia, Raoul Pal non è l’unico macro investitore che è rialzista su Bitcoin. È stato ampiamente riportato lo scorso maggio che il leggendario investitore Paul Tudor Jones ha dall’1 al 2 per cento del suo patrimonio in Bitcoin e ha chiamato la crittovaluta „grande speculazione“. In un’intervista ha detto che mentre solo il tempo può dire se il Bitcoin avrà successo o meno, „quello che so è che ogni giorno che passa e il Bitcoin sopravvive, la fiducia in esso salirà“.